Hyde Park Gate News

Scrivere è il piacere profondo, essere letti quello superficiale

Il meccanismo perverso

1 Commento

Oggi la legge elettorale è stata approvata alla Camera, dopo molti “mal di pancia” e tante polemiche e perplessità.
Matteo Renzi potrà dire di aver portato a casa un primo risultato, dopo appena 2 settimane di soggiorno a Palazzo Chigi.
Questa legge è molto complessa e controversa ma ha attirato la mia attenzione, in particolare, uno strano meccanismo:

Se nessuna coalizione supera il 37% dei voti, si va a un ballottaggio tra le prime due e la vincitrice si prende poi il 53%. Il partito che fa parte di una coalizione, per entrare in Parlamento, deve comunque prendere almeno il 4,5% dei voti. Altrimenti resta fuori, ma il suo risultato concorre comunque al bottino complessivo della sua coalizione.

Faccio un esempio (sono numeri a caso, ma nemmeno troppo lontani dalla realtà):
Maria-Elena-Boschi-640Nel Centro-Destra 
FI: 25%
NCD: 4%
FdI: 4%
Lega: 4%
Tot: 37%

Nel Centro-Sinistra
Pd: 32%
Sel: 4.5%
Tot: 36.5%

In questo caso succede che al governo va il Centro-Destra, ma in pratica in parlamento siede solo FI perchè gli altri 3 partiti, che hanno concorso comunque alla soglia del 37%, non hanno superato lo sbarramento di coalizione del 4,5% e quindi non hanno seggi.
In pratica, nella mia ipotesi, FI col 25% si porterebbe a casa il 53% dei seggi.

La domanda è: non si tratta di una cosa sbagliata e, oltretutto, controproducente? Come mai nessuno ha fatto battaglia contro questo?

Annunci

One thought on “Il meccanismo perverso

  1. Pingback: Il meccanismo perverso – Seconda puntata | Hyde Park Gate News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...