Hyde Park Gate News

Scrivere è il piacere profondo, essere letti quello superficiale

Non ci ho capito niente. Ma forse nemmeno loro..

Lascia un commento

taxi-new-yorkHo seguito le votazioni per la scelta del presidente della Repubblica mentre ero in viaggio a New York, negli Stati Uniti. Beh, seguito è una parola grossa, perché il fuso orario e il poco tempo per mettersi a leggere per bene mi ha consegnato informazioni incomplete e frammentate.
Tradotto: non ci ho capito niente. Poi sono tornato in Italia, ho riletto qua e là e  – ancora una volta – non ci ho capito niente!

Mentre a Boston si consumava il dramma di due studenti universitari che piazzano una bomba all’arrivo della maratona, in Italia si assisteva all’impazzimento collettivo di senatori e deputati eletti per il centro-sinistra. Candidi Marini perché vuoi l’inciucio (perché??), e poi lo affondi. Cambi idea e candidi Prodi perché NON vuoi l’inciucio, e lo impallini. Alla quinta (non alla cinquantesima) votazione decidi che basta – è troppo – e vai in ginocchio da Napolitano, e gli chiedi di ricandidarsi, a 88 anni. E fai l’inciucio.

Allora non sono io che non ho capito, allora non era colpa del fuso orario e della lontananza, sono proprio loro che sono schizofrenici!
Io sinceramente non so se questo governo centro-sinistra-centro-destra fosse, a questo punto, inevitabile oppure no. So per certo che era evitabilissimo sia prima delle elezioni – bastava fare una campagna elettorale minimamente decente – sia dopo le elezioni, gestendo meglio la situazione. Si sa però che col senno di poi non si fa nulla.
E allora oggi si assisterà al voto di fiducia di un governo con Letta premier e Alfano vice, quello che escludevo (con Bersani al posto di Letta) qui. Però sono passati 34 giorni da quel post, e ancora un governo non si riusciva a fare.
Civati dice che era tutto già scritto, un’abile mossa dell’ala inciucista del Pd. Forse ha ragione, o forse sopravvaluta troppo i suoi colleghi: magari è solo frutto di ingenuità mista a incompetenza che ha portato a lasciarsi sfuggire di mano la situazione. Roba da crisi di panico, da non sapere più cosa si sta facendo e cosa bisogna fare.
Di positivo c’è che l’Italia ha finalmente un governo che forse, e dico forse, potrà metter mano a quei temi che stanno togliendo la speranza a molti: il lavoro e le tasse. E poi cambiare la famigerata legge elettorale. Perché, se si andasse a votare oggi, chi lo dice che il risultato sarebbe diverso? E chi lo dice che non sarebbe invece peggiore? (vedi qui) .
Di negativo c’è che quel governo ha tutto l’interesse per fare bene ma ha tutti gli ingredienti per esplodere come una polveriera appena si tocca il primo nervo scoperto: legge anti-corruzione, conflitto di interessi, finanziamento pubblico ai partiti. Senza contare che alcuni processi di Berlusconi sono in dirittura d’arrivo: come reagirà il leader del Pdl?
governoletta1Io penso che Letta abbia poco tempo (come dice Francesco Costa), non più di sei mesi, per massimizzare i risultati del suo governo. Poi partirà il logoramento.

Secondo me si rivota tra un anno circa, al massimo un anno e mezzo.
Il mio auspicio è che sulle schede elettorali ci siano i nomi di persone diverse.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...