Hyde Park Gate News

Scrivere è il piacere profondo, essere letti quello superficiale

Capricci ai giardinetti

Lascia un commento

bocce (1)

A Sesto San Giovanni si sta litigando per un campo di bocce.
Non mi va di entrare nel merito, la storia è raccontata qui a pagina 12, ma faccio giusto un accenno per una miglior comprensione.

C’è un giardino, allestito con dei campi da bocce, che è stato gestito fino ad ora da un centro anziani, con un tasso di frequentazione praticamente nullo nei mesi freddi e molto basso in primavera ed estate.
L’oratorio del quartiere, che ha i cancelli lì accanto, chiede al Comune di poterlo utilizzare e ottiene la cessione del diritto di superficie per una durata di trent’anni, lasciando però la proprietà dell’area al Municipio.

E qui viene il bello. Entrano in gioco veti incrociati dall’estrema sinistra ma soprattutto dal centro e da destra, dove si minaccia di ricorrere alla corte dei conti e bloccare il tutto. Manca solo di appellarsi all’Onu, sollecitare un intervento della Nato e chiedere udienza al tribunale dell’Aja.

E’ una scelta dove tutti hanno da guadagnarci – il famoso meccanismo win-win – perchè i ragazzi dell’oratorio potranno usufruire di uno spazio più grande (e, si dice, un campo da calcetto in più), l’oratorio può allargare la sua offerta formativa – aperta anche ai ragazzi di altre confessioni e religioni –  e il Comune contribuisce a togliere i ragazzi dalla strada e si trova un’area riqualificata a costo zero.

Perchè allora bisogna per forza polemizzare? In una città, soprattutto in una città, si dovrebbe guardare al bene comune: la proposta di mettere le strisce pedonali davanti all’uscita di una scuola – solo per fare un esempio – non è pregiudizialmente di destra e neppure di sinistra. E’ una proposta di buon senso, giusta, ragionevole, intelligente. Punto.
Invece se è un’idea del consigliere di sinistra, io per principio voto contro; e lo stesso ragionamento vale al contrario, pari pari.

La politica fatta male, la politica che nausea le persone e fa crescere l’anti-politica nasce qui. Basterebbe ricordarsi che le strisce pedonali o il campo di calcio lo usiamo tutti e forse si abbandonerebbero le logiche da ultras.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...